COSTO AMBIENTALE DELL’ALIMENTAZIONE ONNIVORA

In questo post elenco qualche dato ,confermato dalle istituzioni internazionali ,riguardo al costo ambientale dell’alimentazione onnivora comparata a quella vegana (senza carne e derivati animali come latticini,uova ecc..).

-Costo in termini di occupazione del terreno necessario per nutrire una persona a dieta ONNIVORA = 37152m2 di terreno ; dieta VEGANA = 688m2      (non esiste sufficiente terreno sul pianeta per alimentare la sua popolazione con dieta onnivora, al contrario della dieta vegana)

-Costo in termini di desertificazione del terreno  (dove non è più possibile la riutilizzazione agricola del terreno ) :dieta ONNIVORA  = 246.000 km2

-Costo per deforestazione per la creazione di nuovi pascoli: dieta ONNIVORA = 1 ettaro al secondo    (tra 10 anni,di questo passo avranno tagliato l’intera Amazzonia)

-Costo di acqua potabile per produrre 100 grammi di carne = 2500 litri d’acqua

-Costo di acqua potabile per produrre 100 grammi di ceci = 0  (basta quella piovana)

-Costo in materia di gas serra della dieta ONNIVORA = 55% del totale prodotto da tutte le attività umane messe insieme (dati della Banca Mondiale)

In altri termini tra non più di una decina di anni o passeremo tutti al Veganesimo oppure la popolazione mondiale dovrà velocemente ridimensionarsi.

 

Il  videodocumentario da cui i dati succitati sono estratti è Cowspiracy di K.Andersen , ne consiglio la visione.

Il documentario dimostra inoltre la  collusione che c’è tra le organizzazioni ambientaliste mondiali (tipo Greenpeace )  e le multinazionali della carne in quanto nascondono totalmente l’esistenza del problema.

Annunci