LISCIVA, IL DETERSIVO DI UNA VOLTA…

E’ inverno inoltrato, le temperature sono sottozero e la stufa a legna produce gran quantità di cenere, ecco di seguito la descrizione di come rendere uno scarto della combustione in risorsa (oltre ad usarla come concime e corretore di aciditàin campagna)  trasformandola in detersivo sgrassante efficace per lavatrice ,stoviglie, e superfici varie (non legnose) : La Lisciva

Per la produzione della lisciva non bisogna essere esperti chimici ne’ possedere attrezzati laboratori chimici, sono sufficienti pentolone in acciaio, cenere ,acqua, imbuto, tessuto in cotone, bottiglione, e sorgente di calore. L’aerosol dei vapori non è consigliato! E neanche farsi i gargarismi con i liquidi ottenuti.

Riempito il pentolone di acqua e portata a ebollizione sulla stufa ho aggiunto un bicchiere di cenere setacciata in precedenza con retino (misura :quello che ti trovi) ogni litro.

Dopo una o due ore di cottura (non ho trovato granche di differenza a parte il fatto che evaporando di più aumento la concentrazione e quindi il PH ,ma di poco) ,l’ho fatto raffreddare per poi filtrare il tutto, ottenendo il liquido giallognolo (forse a causa della presenza di zolfo) filtrato nel bottiglione ed una pasta simil-argillosa dentro il tessuto di cotone usato da filtro.

La lisciva (PH 10 e più) la uso in lavatrice in quantità di un bicchierino (da 150 gr) per 5 kg di roba bianca  ad una temperatura di 90° il risultato è garantito .Riguardo la roba colorata vi consiglio di farvi la vostra esperienze per i dosaggi in rapporto alle temperature impostate.

Oltre la indiscussa efficacia come detersivo c’è da considerare che visto che utilizzando le acque grigie per inaffiare il terreno (non l’orto chiaramente) , evito di inquinarlo di sostanze chimiche contenute nei detersivi commerciali.

La pasta grigia la utilizzo invece come il VIM clorex di una volta. Funziona come sgrassente anche questo, ancorpiù considerando che costa gratis.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...