KAKI CRUDI, ESSICCATI E MARMELLATI

Come ogni anno nel bel pieno delle attività di campagna ed edilizie di settembre-ottobre i Kaki riescono a fregarmi nella maturazione.
Nonostante li tenga d’occhio costantemente in breve tempo il loro colore passa dal verde (acerbo) al giallo, per poi maturare,ammorbidendosi diventando rosso-arancione, e gli uccelli fanno scorpacciate prima che mi accorga della maturazione.
Da quel momento comincia il dilemma: fare ogni mattina a gara con gli uccelli per chi se li prende prima, lasciandoli maturare sull’albero completamente, oppure raccogliere i Kaki quando sono ancora gialli,lasciandoli maturare in cassetta con la paglia.
Il gusto del Kako maturato su ramo è decisamente migliore,più dolce.
D’altra parte se lo tiri giù quando è giallo puoi lasciarlo maturare lentamente.
Se poi è una buona annata come questa e tutti gli alberi di Kaki fanno frutti bisogna organizzarsi per non buttare via niente ( o quasi)
Perciò, i Kaki più alti e centrali lascio agli uccelli , una parte li conservo gialli, una parte li essicco (ottenendo altre “caramelle” di frutta ) e di quelli che non riesco a mangiare e a regalare-barattare una parte ne faccio marmellata l’altra parte la congelo (poi vedo cosa farci)

kaki 005           kaki 006

kaki prima e dopo l’essiccazione

In campagna non si butta via niente. Se lo fai ti vengono i sensi di colpa.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...